Come si beve la birra

Possiamo definire la degustazione della birra come un’analisi sensoriale di essa e quindi la nostra degustazione deve trovare nell’assaggio il suo proprio piacere. Al momento della degustazione della birra bisogna verificare innanzitutto tre aspetti principali: quello visivo, l’olfattivo e di gustativo. È proprio qui con questi tre primi aspetti che la birra svela i suoi primi segreti ovvero il colore la limpidezza e la schiuma. Per valutare con precisione il colore il metodo migliore è quello di posizionare il bicchiere sopra una superficie bianca come un foglio di carta ad esempio. Si deve così determinare il colore e la sua intensità. La birra potrà risultare essere bionda, ambrata, dorata, rossa, nera. I professionisti sono in grado di scorgere tutte le varianti possibili del colore. Occorre poi inoltre verificare la sua limpidezza, che è molto facile da valutare basta mettere bicchiere di fronte a una sorgente luminosa, e in base a se sarà più o meno lucente si capirà se è una birra più o meno filtrata. Infine si deve esaminare lentamente anche la composizione della schiuma valutando l’abbondanza, la credulità e l’aspetto della superficie del colore che va dal bianco al nocciola. Molta attenzione invece serve nell’osservare la regolarità delle bollicine. Più queste sono fini, più la schiuma prolunga la persistenza constatando un indice di qualità, mentre quelle medie e grosse lasciano presagire una birra di minore interesse organolettico.  Terminato il primo aspetto visivo bisogna effettuare l’esame olfattivo. Bisogna portare bicchiere sotto il naso avendo molta cura di far roteare il liquidò con un gesto molto breve delicato affinché le molecole sprigionano gli aromi all’esterno. Nel corso di questa analisi il naso percepisce tutti gli odori del liquidò provenienza di ingredienti che la compongono tipo acqua luppolo orzo e lieviti. Poi si passa all’analisi gustativa. Le birre potranno risultare dolci se percepite sulla punta della lingua, acide percepite sui bordi in avanti e leggermente sotto la lingua, amare percepite maggiormente sul fondo della lingua sapide. Per individuare le sensazioni sulla lingua occorre degustare lentamente e con concentrazione. La fase gustativa si conclude con la valutazione della qualità delle sensazioni percepite in bocca, prendendo in considerazione le loro piacevolezze finezza e con la valutazione dell’armonia per poter determinare il giudizio completo e globale della birra tenendo sempre in grande considerazione gli esami precedentemente fatti ovvero quello visivo e olfattivo.

Leave a Reply